Top
  >  Viaggi   >  Europa   >  Londra low cost: consigli per contenere i costi
londra, tower bridge

Londra è nota per essere una città cosmopolita e, anche grazie alla sua forte valuta, il Pound, è conosciuta per essere una città particolarmente costosa (vivendoci ve lo posso solo che confermare!). La maggior parte dei visitatori fa fatica a viaggiare low cost quando esplora la capitale inglese, ma ci sono alcuni accorgimenti per poterli contenere…ed in questo articolo vi darò delle chicche che vi aiuteranno a rimanere nel budget! In dei precedenti articoli vi avevo parlato di alcune cose che si possono fare gratuitamente nella capitale tra i quali camminare lungo il Regent’s Canal da Little Venice a Camden Town, visitare uno dei meravigliosi mews oppure entrare nella più importante libreria di viaggi del mondo.

Ma ora andiamo a vedere nel dettaglio come viaggiare low cost a Londra.

londra, centro finanziario
londra, vista sul tamigi

I TRASPORTI A LONDRA

OYSTER CARD

La spesa maggiore che vi troverete ad affrontare sarà quella dei trasporti pubblici, ma ci sono alcuni modi ed accorgimenti per risparmiare qualcosa se si viaggia in bus e in metropolitana. Anziché prendere il biglietto singolo, poco conveniente, vi consiglio di acquistare una Oyster Card. È un biglietto elettronico ricaricabile a consumo, che consente di viaggiare su gran parte dei mezzi pubblici della capitale. Infatti, può essere utilizzata su metropolitana, overground, bus, tram, DLR e sulle barche lungo il Tamigi. Potete decidere di ricaricare la carta solo per i viaggi necessari (adottando il cosiddetto ‘pay as you go’). La Oyster Card è disponibile presso tutte le stazioni della metro, nei Visitors Centre, presso gli aeroporti ma anche in alcune edicole. Ha un costo di deposito di £5.00, importo che poi vi verrà restituito insieme al credito residuo all’interno della carta, una volta restituita. È molto semplice da utilizzare grazie alla tecnologia ‘touch’ al momento del ‘clock in’ e ‘clock out’ (per chi si sposta in metro) poggiandola sui lettori gialli posizionati accanto ai singoli gate (di entrata e di uscita in underground) e davanti alla porta di ingresso dei bus.

METROPOLITANA

La rete ferroviaria di Londra è suddivisa in nove diverse zone tariffarie. Potete decidere se attivare un abbonamento giornaliero, settimanale o mensile, in base a quanto si protrarrà il vostro soggiorno nella capitale, in base al luogo in cui è ubicato il vostro alloggio e le zone che andrete a visitare (esempio: il vostro hotel è collocato ad Hammersmith in zona 2 e avete programmato di spostarvi in centro a vedere le principali attrazioni turistiche in zona 1, necessitando spostamenti multipli nel corso della giornata; in questo caso sarebbe conveniente un abbonamento giornaliero o settimanale).

Un’altra alternativa molto conveniente, come menzionato in precedenza, è appunto il ‘pay as you go’ molto utile se avete previsto di spostarvi con meno frequenza nel corso della vostra vacanza. Il costo è di £2.40 a tratta invece di £4.90 (tariffa per il biglietto singolo senza carta). Inoltre, per le zone 1 e 2 la vostra tariffa sarà limitata a £7.00, l’equivalente di un biglietto giornaliero. Vi consiglierei di ricaricare la Oyster di £20.00 trattenendovi per un massimo di 2-3 giorni, mentre di £30.00 se state pensando di fermarvi 3-4 giorni. Qualora doveste restare per 7 giorni, sarà più opportuno attivare un abbonamento settimanale.

Un altro accorgimento per risparmiare qualcosa è quello di viaggiare fuori dall’orario di punta (peak time). Questi orari vanno dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 16:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì. Sembrerà irrilevante, ma i costi delle singole tratte aumentano di gran lunga nel corso di queste fasce orarie. Prestateci attenzione!

BUS

Potrete risparmiare ancora spostandovi solo in bus (il famigerato bus rosso, simbolo della capitale), anziché in metro. Invece di prendere i costosissimi bus ‘hop-on hop-off’, considerate gli autobus che percorrono i luoghi più iconici della città, come il nr. 9 (che passa per Piccadilly Circus, Trafalgar Square, Somerset House, Harrods, la Royal Albert Hall sino a St Paul ed è un buon modo per vedere la città da altri punti di vista). Un viaggio in bus con la Oyster Card vi costerà £1.55 (in questo caso non importa l’ora di punta e la vostra tariffa sarà limitata a £4.65 giornalieri, per cui, una volta raggiunta questa cifra viaggerete gratuitamente per il resto della giornata!).

CROCIERA SUL TAMIGI

State pensando di fare una crociera sul Tamigi per vedere la città sotto altri punti di vista? La soluzione economicamente più vantaggiosa per navigare il fiume è quella di utilizzare i trasporti di Thames Clipper. Una rete di barche pendolari che va su e giù per il Tamigi, dalla O2 alla Battersea Power Station con tutte le fermate intermedie, in questo caso vedrete le stesse attrazioni delle crociere ma si pagherà una minima parte. Il battello è molto ampio e con grandissime superfici vetrate che permette di vedere molto bene.

BICICLETTA

Un altro modo per visitare la città è quello di noleggiare la bicicletta Santander che si trovano in numerosi punti del centro di Londra. Per usarla è facilissimo infatti basta scaricare l’ app Santander Cycles o andare in uno dei terminal con la carta di credito e toccare lo schermo. Dopodichè bisogna seguire le istruzioni nel quale vi verrà inviato un codice di rilascio per prendere la bicicletta. Il costo è di 2 sterline per accedere al servizio 24 ore su 24 e i primi 30 minuti di ogni viaggio sono gratuiti. Superata la mezz’ora di utilizzo il costo è di £ 2. Se restituite le bici ogni 30 minuti, potete continuare a pedalare tutto il giorno per soli 2 £. Dovete aspettare solo 5 minuti tra le corse. Per restituire la bici, portatela in uno dei numerosi terminal e aspettate che appaia la luce verde. 

bus di londra
fermata metropolitana di londra

FREE TOUR A PIEDI A LONDRA

In ogni città sono presenti i free walking tour ed, ovviamente, non possono mancare neanche a Londra. È un buon modo per assorbire informazioni sulla città direttamente dalle guide turistiche, pronte ad offrirvi persino consigli culinari all’occorrenza! Vi suggerisco Sandeman’s New Europe Royal London Tour, che parte dall’Apple store di Covent Garden e copre Buckingham Palace, Westminster Abbey, Big Ben e Trafalgar Square (sono solo una parte delle fermate – il tour dura circa 2.5 ore). Vi accorgerete che le varie attrazioni non sono poi così distanti tra loro ed è possibile percorrerle tranquillamente a piedi.

ATTRAZIONI GRATUITE A LONDRA

A Londra ci sono molte attrazione gratuite incluso i più famosi musei della città, fra cui la Tate Modern, il National History Museum, la National Gallery e il British Museum. In alternativa ai musei ci sono anche altre attrazioni che si possono visitare senza spendere un solo centesimo:

  • Covent Garden
  • Trafalgar Square
  • Sky Garden
  • Tower Bridge
  • Piccadilly Circus
  • Hyde Park
  • il cambio della guardia
  • mercato di Camden Town
  • Regents Street
  • Big Ben e il Parlamento
  • una camminata lungo il Tamigi
  • Shard al bar
  • Borough Market
  • Brick Lane

Insomma, un sacco di attrazioni che riempiranno pienamente le vostre giornate…avete solo l’imbarazzo della scelta!

national gallery, londra
sky garden, londra

RISPARMIARE SULLE ATTRAZIONI A PAGAMENTO

Valutate quali sono le attrazioni a pagamento più importanti per voi. L’acquisto del London Pass vi da la possibilità di visitare più di 80 attrazioni, quali lo Shard, la torre di Londra e Westminster. Se prenotate tramite il sito Visit London avrete uno sconto del 10%. Se invece è vostra intenzione visitare solo un paio di attrazioni al massimo, vi suggerisco di controllare sempre prima online se offrono uno sconto sulla prenotazione anticipata.

MANGIARE E BERE IN ECONOMIA A LONDRA

Nei locali del Regno Unito è di tradizione la tap water (ossia l’acqua di rubinetto gratuita che, oltre ad essere potabile vi consente anche di risparmiare diversi Pound – soprattutto in centro, dove anche una bottiglietta d’acqua ha un costo da non sottovalutare). Per il pranzo la soluzione più economica è quella di andare nelle catene di supermercati, quali Sainsbury’s, Tesco, Mark and Spenser, ben distribuiti in tutta la città, e prendere il lunch menu che consiste in un sandwich, un pacco di patatine o frutta e una bibita al costo di sole £3.00 (questo è il pranzo tipico degli inglesi – pensate che una mia collega un giorno mi disse che per lei anche preparare un semplice caffè vuol dire saper cucinare!). Se poi sarete fortunati trovando anche una giornata di bel tempo, potrete pensare di andare a visitare qualche bel parco (una cosa che di certo non manca a Londra sono proprio i parchi!). Se questa soluzione non vi soddisfa e preferite un pasto caldo, vi consiglio Pret À Manger, al costo di circa £5.00. Se poi avete voglia di andare a mangiare in un mercato tipico londinese (e fatelo perch ne vale davvero la pena), potete fare un salto a Borough Market, a Camden Town, a Brixton Village o a Portobello Road.

SHOPPING A LONDRA

Se volete comprare un abito o un oggetto particolare senza spendere una fortuna a Londra esistono i Charity Shop. Sono dei graziosi negozi dove vestiti ed oggetti vengono donati in beneficenza a varie organizzazioni (Cancer Reserch Uk, Save the Children ecc) e poi rivenduti. All’interno potrete trovare vestiti ma anche borse, scarpe, libri per la casa, giocattoli, vecchi dischi in vinile, mobili e molto altro. I prezzi sono molto contenuti, potete trovare qualche capo firmato per qualche decina di pound. L’intero ricavato è devoluto interamente in beneficienza e il personale che lavora è costituito da volontari. Sicuramente tra questi scafali troverete qualcosa di originale che fa al caso vostro.

Come avrete potuto notare, ci sono un’infinità di opzioni che vi consentono di concedervi una bella vacanza a basso costo anche in una città cara come Londra. Basta solo sapere come muoversi.

 

post a comment